Si è conclusa con la Vittoria di Francesco Bianchessi la prima edizione di H&F Presolana 1.0, grande soddisfazione per gli organizzatori per il livello dei piloti, provenienti anche da fuori regione, che si sono cimentati con coraggio ed entusiasmo nella gara.
Tante le interpretazioni di gara in campo, chi ha puntato sulla velocità e chi su di una strategia più conservativa aspettando l’evolversi delle condizioni meteo , in ogni caso tutto i piloti hanno volato e camminato superando notevoli dislivelli, ricordiamo che ogni uno di essi ha portato sempre in autonomia la propria attrezzatura che aveva un peso medio di 13/14 kg.
Alla fine Francesco Bianchessi ha prevalso su tutti chiudendo il percorso in 8 ore e mezza, volando e camminando con uno sviluppo di traccia di quasi 100km, raggiungendo quota 2254mt in volo e superando a piedi oltre 2000 MT di dislivello. Chiudono il podio Mattia Jasinski e Ludovico Magni rispettivamente secondo e terzo classificati.
Due i premi speciali, il primo al pilota Senior Giampiero Baroni, 68 anni di pura passione per il volo, presidente del club Ali Orobiche che ci ha onorato con la sua presenza ed il secondo ad Aurelio Messina per aver raggiunto per primo, partendo dallo start la cima del Pizzo Formico.
Il contagioso entusiasmo della manifestazione ha spinto gli organizzatori a confermare per il prossimo anno il ripetersi della gara. Stay tuned !

Foto Album:
https://photos.app.goo.gl/eKdhMLoRCxezT4Qz5

PresolanaH&F


Parlano di noi:


OROBIE:
https://www.orobie.it/evento/2018/09/hike-and-fly-intorno-alla-presolana/30651/


ECO DI BG:
https://www.ecodibergamo.it/planner/dettaglio/hf-presolana-10_1127466_832/


MY WALLEY:
https://myvalley.it/eventi/hike-fly-presolana-1-0/


BERGAMO POST:
http://www.bergamopost.it/vivabergamo/la-sfida-nei-cieli-della-val-seriana-gli-appassionati-hike-fly/



Lo scopo della competizione e quello di unire la passione del volo di Cross e quella dell'escursionismo, che sono sinonimo di libertà e spirito d'avventura, la competizione si rivolge a piloti di indubbia esperienza, senza tuttavia diventare una gara estrema nel suo genere. Si svolge in una sola giornata, dando la possibilità a molti Piloti di potervi partecipare. Il percorso, che vede l'aggiramento di Boe può essere eseguito da ogni concorrente in piena autonomia, dalla partenza all'arrivo, lasciando piena libertà al pilota di come svolgere le due attività previste, e poter scegliere l'ora e il luogo per il decollo, vincerà la competizione il primo pilota che taglierà il traguardo ritornando al punto di partenza, o comunque quello che avrà coperto una maggiore distanza entro l'ora di chiusura prevista per le ore 18.00.
Il club Volomania è orgoglioso di essere l'organizzatore di questo evento, e spera che molti Piloti possano parteciparvi per condividere le fantastiche emozioni che solo l'Hike & Fly sanno regalare, in una giornata in cui potranno misurarsi con altri appassionati di questo fantastico sport. Ci vediamo alla linea di partenza.

Il Percorso:
Il percorso di gara, non estremamente lungo, vede l’attraversamento di quattro valli ben distinte fra loro dal punto di vista aereologico, e quindi ci vorrà da parte dei Piloti una buona strategia di gara per volare il più possibile e non dover affrontare lunghe transizioni a piedi. Si parte dalla Val Gandino nella conca del Farno, dove la prima difficoltà sarà superare la barriera del Pizzo Formico, si attraversa poi la piana di Clusone verso il costone del Blum, per poi avventurarsi nella bellissima Valzurio per la boa n.1 alle Baite di Verzuda, al prospetto del versante ovest della Presolana, successivamente si rientrerà nella valle di Castione passando davanti alla Regina per fare la boa n.2 alla malga Cassinelli, più in là verso il monte Pora è posta la n.3 al Colle Vareno. Comincia ora il ritorno verso Clusone per fare la boa n.4 nei pressi di San Lucio, dove un passaggio molto tecnico aspetta i Piloti per rientrare in Val Gandino, da lì poi come ultima boa dovranno arrivare sullo spartiacque della Val Cavallina per la boa n.5 del Pizzetto, ammirando il bellissimo lago di Endine, per poi rientrare all’atterraggio di Cirano in Val Gandino, dove è posto il Goal.



Percorso di Gara (Click per ingrandire)





Segui la pagina ufficiale dell’evento su Facebook:


Printer Friendly Page Send this Story to a Friend